Spread the love

Quando dici di essere incinta tutti sono lì pronti ad iniziare a propinare consigli, dalla nonna che ha strane teorie popolari, a quelli che esaminano il pancione come un medium ritenendo che sia possibile identificare il sesso del bambino da esso. Da chi sostiene che tutte le voglie vadano sempre e comunque assecondate agli allarmisti ingiustificati. Ed ovviamente quella di un’innumerevole quantità di miti e leggende sulla gravidanza non è una prerogativa solamente nostrana, ma tutto il mondo si ritrova a vivere la gravidanza leggendola come un astrologo con l’oroscopo. Per secoli le teorie legate a questi miti sono state le uniche linee guide da poter seguire e ancora oggi c’è chi crede più alle storie tramandate dai nonni che ai consigli dei medici. Ma quali sono i miti più bizzarri sulla gravidanza e questi hanno in fine un fondo di verità?

Mangiare per due

Partiamo da un grande classico: sei incinta, devi mangiare per due! C’è chi la ritiene una scusa per darsi al cibo e chi un supplizio perché già è tanto se riesce a mangiare per mezzo. Certo, la gravidanza non è un momento per mettersi a dieta, ma mangiare per due è senza alcun dubbio un falso mito!

Bisogna stare attente al cibo, ma per quanto riguarda la qualità e non certo la quantità.

Le voglie

Eccoci qui croce e supplizio di infinte generazioni di mamme. Le voglie sono un incubo, e non solo per il partner che si ritrova alle due di notte a cercare le fragole con la panna a Dicembre, ma anche per le future mamme che sono state terrorizzate dall’idea che il bambino nasca con macchie e chiazze sulla pelle.

Miti sulla gravidanza
Le voglie in gravidanza

Mangia tutto ciò che vuoi!” o addirittura “..tutto ciò che vedi!”. Altro falso mito che tuttavia è ancora spessissimo preso per vero. C’è chi sperimenta voglie strane e bizzarre e chi non ne ha mai avute in gravidanza. Si possono tranquillamente assecondare, a meno che non riguardano cibi da evitare, ma è solo per la mamma e non per proteggere il bambino.

Per quanto riguarda le cosiddette voglie sulla pelle, macchie color caffè o angiomi, non sono in alcun modo riconducibili alle abitudini alimentari della mamma in gravidanza.

Il sesso del nascituro

Se la pancia è tonda è una femminuccia, se invece è a punta è un maschietto. Se hai le nausee sarà sicuramente un fiocco blu, se invece la gravidanza è tranquilla e serena preparati ad un futuro in rosa.

Miti sulla gravidanza
Sarà un maschietto o una femminuccia?

Anche qui ovviamente non vi è nulla di medico, sono solo teorie e credenze sviluppatosi quando il sesso del nascituro non si poteva scoprire se non al momento del parto.

La forma della pancia, l’andamento della gravidanza, tutto dipende dalle condizioni della mamma e non dal sesso del bambino.

Aiuto il gatto!

Ed eccoci ad un argomento davvero scottante in gravidanza! Gatto si o gatto no? È si vero che il gatto può portare la toxoplasmosi ma la trasmissione non è così comune e nemmeno tanto facile. Non dobbiamo assolutamente sbarazzarci del nostro povero micio, bastano solamente un po’ di accortezze.

Miti in gravidanza
Gatto si o gatto no?

Se hai un gatto in casa preparati ad essere bombardata da allarmismi e consigli inutili! La toxoplasmosi può essere trasmessa solamente attraverso le feci. Perciò deleghiamo il compito di pulire la lettiera e sarà tutto apposto. Inoltre, se il gatto è d’appartamento e non è solito uscire fuori è altamente improbabile che possa contrarre la malattia.

Invece, è molto più probabile contrarre la toxoplasmosi dal cibo, anziché dal gatto. Da evitare è la frutta e la verdura cruda se non lavata bene, la carne non troppo cotta e i salumi.

Miti dal mondo

Tuttavia i miti di casa nostra non ci sembreranno poi tanto strani se comparati con alcune bizzarrie del resto del mondo.

I giapponesi pensano che il cibo piccante renderà il bambino irascibile, mentre in Nigeria le lumache sono sconsigliate se non vogliono bambini pigri. In Polonia passare sotto le scale rende il nascituro esile, mentre alcuni ritengono che una futura femmina rende la mamma in gravidanza meno attraente, perché cattura tutta la sua bellezza.

Non sono superstizioni di secoli fa, molte vengono tramandate ancora oggi, in tutto il mondo. In alcune potrebbe risiedere un fondo di verità, ma l’ultima parola spetta sempre e comunque ai medici e non a vecchi miti e superstizioni.


Spread the love

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2023. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY