Spread the love

Un bambino che ama gli animali sarà un adulto migliore. Farlo convivere con un’animale domestico è un elemento importante per la crescita personale del bambino e di tutta la famiglia. Ma non basta convivere con un’animale domestico. Dobbiamo insegnare al bambino a prendersi cura del nuovo membro della famiglia e responsabilizzarlo.

Quale animale domestico prendere per il bambino

Si sente spesso, troppo spesso, genitori dire frasi del tipo “se riesci a prenderti cura del pesce rosso dopo prendiamo un cane”. Come se la vita di un essere vivente valesse più di quella di un altro di un’altra specie. Questo comportamento lascia passare proprio questo messaggio, facendo crescere il bambino in un’ambiente in cui è normale che una vita valga meno di un’altra.

Bambini e animali domestici
Bambini e animali domestici

In realtà qualsiasi animale è importante. Tutti hanno bisogno di cure e amore e tutti devono responsabilizzare il bambino sulla cura di un altro essere vivente.

Solitamente si prediligono cani o gatti, meglio se cuccioli che crescono insieme al bambino. Meglio ancora se coinvolgiamo il bambino nella scelta di un cucciolo di adottare, preferibilmente al canile o al gattile. Così il piccolo saprà l’importanza di aiutare il prossimo e vedrà con i suoi occhi quanto ancora debba essere fatto per rendere il mondo un posto migliore.

Tuttavia, possiamo scegliere anche di adottare un’animale meno convenzionale: un pesce rosso (anche quello vinto alla fiera), una tartaruga, di terra o di acqua, un criceto, un pappagallino.

Tutti avranno bisogno di tantissime cure, attenzione e amore.

Perché è importante prendersi cura di un animale?

Un cucciolo è il primo contatto che i bambini possono avere con una creatura differente da sé: li aiuta a socializzare e a vedere anche le esigenze dell’altro, che sono diverse dalle loro.

Cani e bambini
Imparare ad amare un diverso essere vivente

Prendersi cura di un altro essere vivente li aiuterà, sin da piccoli e poi anche da adulti, a capire come accudire e rispettare gli altri. Si inizia con l’animale domestico e poi si replicano gli stessi schemi con gli altri bambini, i compagni di classe, i grandi”, spiega la psicologa e psicoterapeuta Gloria Borromeo.

Responsabilizzare il bambino sulla cura di un cucciolo

Cerchiamo di elencare alcuni punti fondamentali sulla strada che porterà il bambino ad essere pienamente responsabile del nuovo animale domestico:

Bambina gatto
Un gatto o un cane è un nuovo membro della famiglia
  • Comprendere le esigenze del cucciolo: bisogna costruire un solido rapporto di fiducia tra l’animale e il bambino e per farlo ci vuole pazienza. Tuttavia, nei primi anni di vita del bambino è difficile fargli capire le esigenze che può avere l’altro. Per farlo spieghiamogli con calma e dolcemente concetti semplici come: “ha bisogno di fare le ninne adesso, lascialo stare”, “ha fame, diamogli la pappa”, “portiamolo fuori a fare la pipì”.
  • Capire le reazioni: il cane o il gatto reagisce ai comportamenti di tutti i membri degli animali. Spesso ci risulta difficile capirle. Per i bambini è ancora più difficile, ma possiamo aiutarli a comprendere meglio. Spieghiamogli, ad esempio, la differenza tra quando il cane o il gatto gioca e quando, invece, è innervosito. Spieghiamogli a fondo e con pazienza le azioni giuste e sbagliate (non si tira la coda ma si fanno le carezze).
  • Piccoli compiti da svolgere: adesso arriviamo alla vera responsabilizzazione. Iniziamo dando al bambino piccoli e semplici compiti da svolgere: riempire la ciotola dei croccantini e dell’acqua, cambiamo la sabbia del gatto, spazzoliamo il cane. Tuttavia, in questo caso si parla di bambini un po’ più grandicelli (dai 4 anni in su).
  • Dai il buono esempio e ricorda che il cane o il gatto è un membro della famiglia. Non dobbiamo far crescere il bambino con l’idea che l’animale domestico sia un gioco o un accessorio. Insegniamogli, invece, che esso è un membro della famiglia a tutti gli effetti e, come tale, deve essere amato e rispetto. Infine, ricordiamoci che, come in ogni cosa, siamo noi che dobbiamo dare il buon esempio con i nostri gesti e le nostre azioni.

Spread the love

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2022. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY