Oggi ci rendiamo conto che c’è sempre un qualcosa di educativo, anche quando si gioca. Quindi mamme è possibile imparare giocando. Ci sono modi alternativi per insegnare le lettere ai bambini in modo divertente. Oggi insieme a Mara scopriamo dei modi divertenti su come insegnare le lettere ai bambini in età prescolare. Ci si può avvicinare alla scrittura e quindi alle lettere tramite attività da fare a casa. Ovviamente rispettando le volontà e ritmi dei bambini.

A che età i bambini riconoscono le lettere?

Quando i bambini mostrano interesse verso i segni grafici e iniziano a domandare “cosa c’è scritto?”, “che lettera è?”, “mi leggi qui?” possono essere avvicinati al mondo delle lettere. Già dai tre o quattro anni i bambini iniziano a riconoscere in modo naturale il fonema iniziale di ciascuna parola.
La chiave per capire se un bambino è pronto ad imparare le lettere è il suo interesse.
Se mostra interesse, già a partire dai tre anni è possibile insegnare il riconoscimento delle lettere.

In questo articolo troverete alcuni spunti pratici e attività per insegnare le lettere ai bambini in età prescolare.
Metodi per insegnare a scrivere e leggere
La domanda che molte mamme si fanno è sicuramente sul come iniziare e come insegnare le lettere ai bambini. Semplicemente seguendo queste tre fasi:

1. Apprendimento del fonema – “Gioco dei suoni”;

2. Tracciatura del grafema;

3. Attività di scrittura con lettere mobili.

Prima di spiegare le tre fasi, occorre fare una premessa indispensabile. È attraverso la lettura di libri e la ripetizione di canzoncine e filastrocche che i bambini acquisiscono padronanza del linguaggio e dei suoni che lo compongono. Sin da piccini, quindi, il modo più spontaneo e semplice per sviluppare il linguaggio e l’interesse verso i suoni delle parole è cantare, leggere e nominare le azioni che si compiono quotidianamente.

Giochi ed attività per insegnare l’alfabeto ai bambini

“Gioco dei suoni”

La prima attività che può essere proposta è il GIOCO DEI SUONI. All’inizio, si prepara un cestino con alcuni oggetti accomunati dallo stesso suono iniziale e si chiede al bambino di nominarli. Facciamo un esempio pratico: si inseriscono nel cestino 5 oggetti che iniziano per “A”: un’anatra, un aereoplanino, una carta raffigurante un’ape e così via. Si chiede al bambino di scegliere un oggetto dal cestino e pronunciare il suo nome.

Un consiglio: cominciate dagli oggetti che iniziano con la lettera del nome del bambino e proseguite con le lettere iniziali dei nomi dei famigliari.

In seguito, quando i fonemi sono acquisiti, posizionate su un tappeto o un tavolino alcuni oggetti che iniziano con suoni differenti, ad es. “A” e “C” (“C”e non “CI”). Chiedete al bambino di scegliere l’oggetto che inizia per la lettera corrispondente. Così da consolidare il riconoscimento delle lettere.

Cestino-lettere-gaia-insegnare-le-lettere-ai-bambini
Lettere – Cestino dei suoni

Lettere smerigliate

“Tracciatura del grafema”

È bene accompagnare al gioco dei suoni l’utilizzo di lettere smerigliate. Cosa sono le lettere smerigliate? Studiate dalla d.ssa Maria Montessori per agevolare l’apprendimento del grafema, sono lettere di carta vetrata attaccate ad un foglio di compensato o cartoncino. Ce ne sono molte in commercio ma possono essere realizzate anche fai-da-te. Perché usare le lettere smerigliate? Per accompagnare i bambini nell’apprendimento delle lettere in età  prescolare, attraverso la percezione sensoriale, la c.d. “cinestetica”. Usare le lettere smerigliate allena oltre al senso dell’udito e della vista, anche quello del tatto. Grazie ad esse si sviluppa una “memoria muscolare” che permette di collegare istintivamente il fonema al grafema (il suono al segno grafico).

bambina-lettere-smerigliate
Lettere smerigliate: Memoria muscolare e cinestetica attraverso la tracciatura del grafema

Esistono altri esercizi per insegnare ai bambini il riconoscimento delle lettere e facilitare l’apprendimento del segno grafico. Di seguito, alcuni esempi. Un’attività divertente e, allo stesso tempo, utile è tracciare le lettere sulla sabbia, prima con le dita e, più avanti, con un bastoncino o un’asticella in base ad un modello.

Come preparare l’attività in casa?

Basterà versare della farina gialla in un vassoio (meglio se in legno) e il gioco è fatto. Un piccolo accorgimento: inserire sul fondo del vassoio un cartoncino scuro, in modo che l’effetto contrasto sia maggiore.

farina-gialla-vassoio-lettera-A
Vassoio con farina gialla. Scrittura delle lettere sul vassoio per esercitare la memoria muscolare

Un altro gioco divertente per favorire il  riconoscimento delle lettere da parte dei bambini è modellare le lettere con il didó o la pasta di sale, seguendo un modello, utilizzando lettere mobili o a mano libera.

insegnare-le-lettere-ai-bambini-con-didò
Lettere e didó su modello
insegnare-le-lettere-ai-bambini-lettere-mobili
Lettere mobili con pasta di sale

Insegnare le lettere ai bambini

“Scrittura con lettere mobili”

Lo step finale avviene quando i bambini hanno acquisito una buona padronanza delle lettere e sanno riconoscerne fonemi e grafemi. A questo punto, si possono introdurre le lettere mobili e lasciare il bambino libero di comporre parole e sperimentare. Ne esistono diverse in commercio, ma possono essere realizzate delle attività fai-da-te similari e a costo zero. La prima attività è molto semplice da realizzare: basterà creare un tabellone con tutte le lettere dell’alfabeto e scriverle anche su tappi in plastica o sassolini. Il gioco consiste nell’associare le lettere mobili (su sassolini o tappi) alle lettere del tabellone.

alfabeto-lettere-mobili
Lettere mobili fai da te

Un altro gioco divertente e con un livello di conoscenza avanzato è quello di comporre parole con lettere in legno aiutandosi con un modello o a mano libera. Sulla stessa linea un’altra attività che vi proponiamo sempre fai da te e a costo zero consiste nel creare una scatola delle lettere. Vi serviranno solo una scatola delle scarpe e i tappi dei cartoni del latte.

Procedimento per realizzare la scatola:
  1. Attaccare sul coperchio della scatola una striscia di velcro ruvido;
  2. plastificare delle parole ed attaccare dietro ciascuna il velcro morbido;
  3. incollare sotto la parola la base del tappo;
  4. lasciare nella scatola i tappi con su scritte le lettere per comporre le parole.
insegnare-le-lettere-ai-bambini-scatola-alfabeto
Scatola delle parole

Come avrete notato, con semplici attività, spesso a costo zero, avrete modo di far conoscere ai vostri bimbi il mondo delle lettere. Fateci sapere se avete apprezzato questo modo di imparare le lettere ai bambini.

LEGGI ANCHE: INGLESE E BAMBINI: IMPARARE DIVERTENDOSI!

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2020. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY