Può capitare, a volte è per scelta, altre volte è così e basta, di essere mamma single. E può essere molto difficile e faticoso, ma non bisogna perdere le speranze e godere anche dei vantaggi della situazione.

Cosa vuol dire essere una mamma single oggi

Le famiglie sono sempre più piccole e chiuse, non esistono più i cortili dove lasciare i propri figli giocare con i vicini, per questo se si è single il problema principale è avere qualcuno che ci possa aiutare quando noi non possiamo stare con i nostri figli e avremmo bisogno di una persona di fiducia.

Certo, organizzandosi si può fare tutto, incastrare gli orari permette di fare moltissime cose. Ma il punto cruciale è imparare a chiedere aiuto. Perché spesso si sente il bisogno di qualcuno e al tempo stesso si vorrebbe essere Wonder Woman, capaci di cavarsela di fronte ad ogni problema. Considerate però che finire per essere distrutti, nervosi o peggio ammalarsi non è il vostro obiettivo, per questo prima di arrivare al limite è importante imparare a chiedere aiuto ad amici e parenti o anche ad una babysitter.

mamma single
Potete fare tutto, basta sapersi organizzare

Essere una mamma single vuol dire essere in difficoltà ogni volta che si deve parlare del padre. Anche se siete in buoni rapporti, infatti, rievocare ricordi di un passato che non c’è più è difficile. Ma parlarne fa bene anche e sopratutto ai bambini, cercate però di non parlarne male, ponderate le parole, piuttosto non scendete troppo nei particolari e non lasciate trapelare segni di odio o disprezzo.

Forse potrebbe essere un problema arrivare a fine mese. In tal caso ricordatevi che l’importante per il bambino è la serenità e passare con voi momenti piacevoli, anche se non fate niente, basta che state insieme.

Mettere da parte la sfera affettiva, poi, può non essere una buona idea. Anche voi avete diritto di avere una vita sentimentale e se questo può farvi stare meglio perché rinunciarvi? Certo però per la stabilità del bambino sarebbe meglio non fargli conoscere troppi uomini di passaggio, ma solo quello che è stato eletto (dopo lunghi e ponderate valutazioni) degno di fiducia.

Come fare a far coincidere tutto?

Cercate di crearvi una rete di amici, in realtà basta anche solo un’amica fidata che possa stare tenervi i bambini una sera, per farvi svagare un po’ o anche solo riposare. Un’amica mamma poi potrebbe essere utile per scambiarsi qualche favore pratico: quando non riuscite ad andare a prendere in tempo vostro figlio, o quella volta che è lei ad avere problemi ad accompagnare il suo a nuoto.

Sarà sicuramente faticoso all’inizio, ma essere sole vuol dire dover essere più organizzate, fatevi aiutare anche dalla prole quindi a mantenere ordine, apparecchiare e ricordare appuntamenti. Quando pensate di non farcela, perché stanche e sommerse di cose da fare, spiegate bene la situazione a vostro figlio, vi sorprenderà scoprire come potrà capire e aiutarvi di conseguenza.

mamma single
Guardate avanti, lasciate indietro il passato

Cercate di vedere il lato positivo, meno persone in casa vuol dire meno cose da gestire, pulire, sistemare. Avrete così più facilmente la situazione sotto mano. Sarete voi a prendere le decisioni, non dovrete ricordarvi appuntamenti non vostri, e non dovrete discutere con qualcuno ogni volta. Meno discussioni porteranno più serenità.

Non forzatevi di essere sia madre che padre di vostro figlio. Delegate la figura paterna a qualcuno di importante e stabile vicino a voi, potrebbe essere un nonno, uno zio o anche un migliore amico. Qualcuno a cui delegare certe spiegazioni, ricordate che non dovete per forza fare tutto da sole.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2021. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY