Continua la collaborazione con la nostra cara Simona Laus. Oggi condivide con noi una ricetta semplicissima per fare il pane in casa utilizzando il lievito di birra. La ricetta è di Annalisa De Luca e si trova nel suo libro “Facciamo il Pane”. Simona l’ha adattata utilizzando la farina integrale e aggiungendo i semi di zucca e di girasole.

Un po’ di storia sul pane fatto in casa

Il primo pane lievitato ha fatto la sua comparsa in Egitto verso il 3000 a.C. Probabilmente a causa di una dimenticanza: un poco di acqua e farina lasciati al caldo che, dopo qualche ora hanno dato origine ad una pasta lievitata. Prima di quest’epoca esistevano solo polente e impasti non lievitati ottenuti mescolando l’acqua con diversi cereali macinati tra due pietre; la nascita dell’agricoltura e il miglioramento delle tecniche di macinazione hanno poi favorito la scoperta della pasta fermentata.

Dall’Egitto il pane arrivò anche in Grecia, dove trovò un popolo talmente appassionato che i fornai greci furono i primi a lavorare di notte per permettere alle altre persone di trovare al mattino il pane appena cotto. In seguito ai contatti con la cultura greca in pane si diffuse anche tra i romani, ma il pane di frumento era riservato alle famiglie ricche, mentre il resto della popolazione utilizzava cereali meno pregiati come l’orzo e la segale.

Nel tempo il pane si è caricato anche di significati religiosi (ad esempio il pane come simbolo del corpo di Cristo per i Cristiani) ed è andato incontro allo sviluppo di diverse tradizioni anche a causa delle carestie che indussero le popolazioni a sostituire la farina di grano con quella di altri vegetali come ghiande e lupini. E non dimentichiamo che, per molto tempo, il pane più pregiato rimase appannaggio delle classi ricche e questo diede vita, soprattutto in epoca moderna, a vari movimenti di protesta che portarono solo più tardi ad interventi dei governi sul prezzo del pane.

Comunque fino circa al 1800 il pane veniva preparato principalmente in casa, poi si verificarono una serie di fatti che favorirono lo sviluppo dei processi industriali:

  • la diffusione del lievito di birra;
  • innovazioni tecnologiche (cilindri meccanici per la molitura, macchine impastatrici);
  • selezione dei grani in termini di produttività;

tutti elementi che aumentarono la produzione del pane in termini di quantità a discapito della qualità.

Oggi esistono numerosi tipi di pane che si differenziano per gusto e consistenza e ognuno porta con sé la storia di un territorio e di una comunità; con questa ricetta vogliamo riportare una tradizione antica nelle nostre case.

pane_integrale_fatto_in_casa_a_fette
Pane integrale fatto in casa a fette

Ingredienti per fare il pane

Per la biga:

  • 500 g di farina integrale
  • 280 g acqua tiepida
  • 3 g lievito di birra fresco

Per completare l’impasto:

  • 200 g di farina integrale
  • 110 g di acqua tiepida
  • una manciata di semi di zucca e di girasole
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaio di melassa

Procedimento per realizzare il pane

Versare l’acqua in una ciotola e sciogliervi il lievito, poi aggiungere circa metà della farina, mescolando con un cucchiaio per amalgamare. Quando non riuscirete più a mescolare trasferite l’impasto sulla spianatoia e impastate aggiungendo man mano tutta la farina. Sistemate l’impasto in una ciotola unta d’olio, coprite con un canovaccio umido e lasciate lievitare in un luogo tiepido per circa 6/8 ore (il volume deve raddoppiare).

Trascorso il tempo adeguato riprendete la ciotola e aggiungete l’acqua alla biga, per stemperarla. Aggiungete poi il sale, la melassa e parte della farina (va bene anche il malto d’orzo o, in alternativa, lo zucchero). Trasferite l’impasto sulla spianatoia, aggiungete i semi e impastate per circa 10 minuti, aggiungendo via via la farina necessaria. Quando avrete un composto liscio e non appiccicoso lasciatelo riposare sulla spianatoia coperto da un canovaccio umido finché avrà raddoppiato il suo volume (circa un paio d’ore).

come-effettuare-le-pieghe-al-pane
come effettuare le pieghe al pane

Stendete l’impasto con le mani in modo da effettuare le pieghe. Ripiegate un lato dell’impasto su se stesso, lasciando libero un terzo dell’impasto, ripiegate poi anche l’altro lato per impacchettare. Ripetete l’operazione dal lato corto per ottenere una pagnotta; pirlate e mettete a riposare sulla teglia che userete per la cottura; dopo un’oretta infornate a circa 190° per 45-50 minuti. Se volete ottenere delle pagnotte più piccole dividete l’impasto in due, tre o quattro pezzi. Pirlate e seguite la procedura come per la pagnotta grande, ma per la cottura considerate un tempo inferiore. Io ho cotto quattro pagnotte in 30 minuti.

E ora che è pronto gustate il vostro pane da solo o in abbinamento a ciò che preferite. Noi vi consigliamo la più classica delle merende: una fetta di pane fatto in casa e marmellata!

pane_integrale_fatto_in_casa_a_fette
Pane integrale fatto in casa a fette

Leggi anche: RITORNO A SCUOLA: ECCO ALCUNE IDEE PER LA MERENDA

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2020. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY