Il ciambellone della nonna è un dolce soffice, alto e molto morbido; non solo è buonissimo ma si presta anche molto bene come ricetta base per adattamenti e varianti golose. Il ciambellone della nonna è ottimo da preparare sia per la colazione che per la merenda. Oggi vi daremo la ricetta base e due varianti e poi.. largo alla fantasia!

Ricetta del ciambellone della nonna

ciambellone semplice
ciambella della nonna al limone

Ingredienti per il ciambellone

  • 300 g farina tipo 1
  • 150 g zucchero
  • 130 ml latte
  • 120 ml olio di semi
  • 5 g lievito per dolci
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • scorza di limone grattugiata o semi di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

Separate i tuorli dagli albumi, montate questi ultimi con 50 g di zucchero, poi montate i tuorli con lo zucchero rimanente. Aggiungete il latte e l’olio continuando a montare. Mescolate la farina con il lievito, il sale e l’aroma che avete scelto (nel nostro caso scorza di limone) e unite alla crema; infine incorporate delicatamente gli albumi. Ungete e infarinate uno stampo per ciambella da 26 cm, versatevi il composto e fate cuocere in forno statico per circa 40′ a 180°.

Assicuratevi che la cottura sia ultimata tramite la prova stecchino, quindi procedete a sformare e far raffreddare il vostro dolce.

Anche solo con la ricetta base avrete modo di sbizzarrirvi, ad esempio sostituendo il latte con una bevanda vegetale, lo zucchero bianco con quello integrale e scegliendo diversi tipi di aromi e spezie come la cannella, l’anice o qualunque altra cosa vi venga in mente. Sono solo piccole varianti, ma in questo modo otterrete sfumature diverse per lo stesso dolce! Il mio consiglio è sempre quello di provare tutte le varianti che potete immaginare, per stuzzicare il palato e la fantasia.

Leggi anche: CUPCAKE AL CACAO E ZUCCA: ECCO LA RICETTA DEL MESE! 

Ciambellone della nonna bicolore

Passiamo ora ad una variante più consistente, il ciambellone della nonna bicolore. In versione più semplice della classica torta marmorizzata, poiché non prevede la preparazione di due impasti! Così sporcheremo meno ciotole e il procedimento sarà più snello.

ciambella variegata con crema di nocciole
ciambella variegata con crema di nocciole fatta in casa

Scegliete una crema spalmabile di vostro gusto, fatta in casa o acquistata. Noi abbiamo scelto una crema di nocciole fatta in casa, ma potete spaziare tra creme di nocciola, cacao, pistacchio, burro d’arachidi.. quel che la fantasia (e il gusto) vi suggeriscono, sceglietene una e tenetela da parte. Procedete quindi seguendo la ricetta originale fino a versare l’impasto nello stampo (abbinate bene gli aromi! Per esempio con la crema di nocciole abbiamo preferito la vaniglia al limone); a questo punto variegate con la vostra crema, cioè prendetela a cucchiaiate e mescolatela all’impasto in modo che si amalgami.. ma non troppo.

A cottura ultimata otterrete un bel ciambellone bicolore dal gusto ricco.

Ciambella versata

Questa torta è caratterizzata da un procedimento grazie al quale otterrete facilmente un dolce con un goloso ripieno. Come per la torta variegata scegliete gli aromi in base alla crema che userete per la farcitura, per noi di nuovo vaniglia, dato che per il ripiano abbiamo scelto la crema dark alla nocciola di Vasetto.it.

torta versata con ripieno di crema alla nocciola
torta versata con ripieno di crema alla nocciola

Gli ingredienti sono i medesimi e il procedimento simile ma non avrete bisogno di separare i tuorli dagli albumi: vi basterà montare le uova intere con tutto lo zucchero e procedere con l’aggiunta degli altri ingredienti. Una volta terminata la preparazione versate nello stampo solo la metà del composto e fate cuocere 10′, quindi pendete la torta dal forno, spalmate la crema che desiderate sullo strato di torta già leggermente sodo, versate quindi l’impasto rimanente e ultimate la cottura. Questa operazione andrà un po’ a discapito dell’altezza e della sofficità del dolce ed è per questo che abbiamo evitato di montare gli albumi separatamente, sarebbe stata un’operazione superflua; tuttavia avrete un dolce ricco di gusto in pochissimo tempo e in pochi gesti.

La differenza rispetto alla torta variegata è che la crema rimarrà uno strato a sé, senza amalgamarsi all’impasto.

E adesso a voi i mestoli! Torta nua, torta zebrata, marmorizzata.. potete fare tutto a partire da questa ricetta base. Facile no?

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2020. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY