Talvolta se la gravidanza è inaspettata, ma anche se è stata programmata, non è facile fare tutti i calcoli che vorremo fare. Quando nascerà il bambino? Qual è la data del concepimento? A che settimana sono? Ma non solo, anche quando inizierà a sentire le voci? Quando fare i primi controlli? Quando si potrà vedere il sesso del bambino? Fortunatamente il web è pieno di utili consigli su come calcolare tutto al meglio. Ma moltissime sono anche le applicazioni e i calcolatori, che, dopo aver inserito poche, mirate, informazioni, ci riveleranno tutto ciò che dobbiamo sapere passo passo.

Infine, ci sono anche moltissimi calcolatori per chi ancora non si trova in dolce attesa, ma non vede l’ora di iniziare l’avventura.

Calcolatori ovulazione

Quando si cerca disperatamente un bambino si prova di tutto, passando da un dottore all’altro, seguendo ogni consiglio, anche quello che più può sembrare assurdo. Ma forse la cosa migliore da fare sarebbe quella di calcolare i giorni più fertili del mese.

Periodo fertile
Calcolo ovulazione

A tal proposito internet e la tecnologia ci è di grande aiuto. Non è, infatti, difficile trovare calcolatori appositi sui vari siti web che trattano l’argomento o anche scaricare direttamente qualche applicazione per il nostro telefono cellulare.

Solitamente il periodo dell’ovulazione è a metà del ciclo mestruale, quattordici / quindici giorni dopo il flusso mestruale. Ad esser precisi, siccome non tutte sono regolari, l’ovulazione dovrebbe avvenire attorno ai quattordici giorni prima del successivo ciclo. Ma tutto ciò non è una regola certa, può esser sì un valido aiuto per chi sta cercando di avere un bambino, ma talvolta il periodo più fertile può variare.

Calcolo della data del parto

Passiamo al calcolo più importante di tutti. Quando nascerà il bambino? Non è semplice stabilirlo e anche dopo i primi controlli non ci sarà un’assoluta certezza sul giorno preciso in cui dovrà nascere il bambino. E questo non solo perché il piccolo può voler nascere un po’ prima o un po’ dopo, ma anche perché è davvero complicato scoprire il giorno preciso in cui è avvenuto il concepimento.

Data presunta del parto
Calcolo data del parto

In linea di massima, comunque, dovrebbe esserci un margine di dubbio di massimo un paio di settimane. Come sempre la tecnologia viene in nostro aiuto e per essere certe di non commettere errori durante i calcoli o se non riusciamo ad attendere il verdetto del medico, possiamo avvalerci di un cervello elettronico che non sbaglia mai un calcolo matematico.

Tutti i calcolatori che si trovano in rete richiedono la data d’inizio dell’ultimo ciclo mestruale, anche se alcuni potrebbero richiedere la data del concepimento, se mai dovessimo essere certe (o quasi) di quest’ultima. Da lì parte il conteggio per scoprire prima di tutto a che settimana siamo e poi il giorno fatidico in cui potremo finalmente stringere tra le braccia il nostro bambino.

Calcolo del peso

Tra le tante preoccupazioni di una neo mamma, che è pur sempre una donna, ci sono anche quelle relative al proprio corpo. Quanto peso dobbiamo prendere in gravidanza? Anche per questo si trovano molti calcolatori. Basterà inserire il peso all’inizio dei nove mesi e seguire i suggerimenti e le variazioni di peso entro le quali dovremmo trovarci nel corso della gestazione. In generale bisognerebbe prendere tra gli 11 e  i 16 chili, ma se si è sottopeso o in sovrappeso si consiglia di prendere un po’ di più o un po’ di meno.

Quanto peso prendere in gravidanza
Calcolo del peso in gravidanza

Calcolatori del feto

Infine non mancano i calcolatori che ci dicono costantemente quanto misura il nostro bambino, quanto è lungo e quanto pesa, spesso accompagnati da divertenti spiegazioni, come ad esempio: “il tuo bambino è adesso grande quanto un lampone”.

Calcolo peso e lunghezza bambino
Calcolatori del feto

 

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.