Spread the love

A quante mamme sarà capitato di sentirsi perse dopo la nascita del proprio figlio? Sapevate che la sindrome postpartum spesso di manifesta anche a distanza di un anno, a volte 2 anni dal parto? In questo articolo ne parliamo nello specifico per riconoscerne i segnali.

Sindrome postpartum: depressioni dopo il parto

Volgarmente detto, la sindrome postpartum non altro che una forma di depressione che caratterizza le donne che hanno appena partorito. Purtroppo non è di così facile lettura questa “malattia” che affligge una mamma su 3 alla nascita soprattutto del primo figlio.

Voglia improvvisa di urlare o piangere oppure momenti di gioia alternati a momenti in cui ci si chiede “perché ho deciso di mettere al mondo un bambino?”. Si tratta di un mix di ansie e paure che mette veramente in crisi le neo mamme e il loro entourage.

sindrome postpartum cos'è
Oggi parliamo della depressione reattiva che spesso affligge le mamme appena partorito: la sindrome postpartum.

Infatti, anche se secondo la cultura occidentale il diventare mamma non è altro che un valore aggiunto che dimostra benessere e salute, in realtà si innescano situazioni ed emozioni contrastanti che portano ad una depressione reattiva unipolare.

Di cosa stiamo parlando? Lo vediamo nei prossimi paragrafi.

Depressione reattiva unipolare

Stiamo parlando di un tipo di depressione che di distingue dalle forme classiche. Consta di un periodo in cui insorgono sintomi specifici, legati al parto, alla gravidanza, o alla crescita del bebè. Sintomi che vanno ad impattare soprattutto sul piano ormonale e psicoemotivo.

sindrome postpartum I papà
I papà saranno coinvolti dalla sindrome postpartum in modo diverso, ma pur sempre coinvolti. Purtroppo è un sottotipo di depressione che coinvolge la vita di tutto l’entourage familiare.

La sindrome postpartum si verifica indicativamente tra la sesta e la dodicesima settimana dopo la nascita del figlio. Il fatto interessante è che spesso può manifestarsi anche dopo i 2 anni di vita del bambino.

I sintomi della sindrome postpartum

Avete appena avuto un bambino. Se vi sentite profondamente tristi, afflitte da uno stato di sconforto accompagnato da pensieri di morte e suicidio ricorrenti, allora potreste essere affette da sindrome postpartum.

sindrome postpartum ansia
Ansia, irritabilità, stanchezza, calo del desiderio sessuale, necessità di isolarsi e istinti suicidi questi sono solo alcuni dei sintomi della sindrome postpartum.

Questi sono solo i primi dei sintomi di questo tipo di depressione. Tra gli altri: perdita di energia, pensieri negativi, forti oscillazioni del tono dell’umore, pianto immotivato in diversi momenti della giornata e desiderio di isolamento.

Anche l’appetito cambia…

Un altro sintomo è la perdita di appetito e il calo di peso repentino. Purtroppo però questo aspetto è accompagnato da ansia e irritabilitià.

Come uscirne? Con l’aiuto di un esperto che possa seguirvi in un percorso di psicoterapia con esercizi mirati. Molti psicoterapeuti sono infatti specialisti proprio in questa tipologia di depressione.

Anche il partner dovrà esservi d’aiuto e supportarvi nei vostri voli pindarici e soprattutto dovrà aspettare che siate pronte a riprendere con un’attività sessuale desiderosa. Tra gli altri sintomi c’è anche la perdita del desiderio sessuale, che spesso mette in crisi molte coppie.

Per guarire…

Concentratevi sul vostro bambino e concentratevi sulla vostra nuova vita da mamme. Ricordate di prendervi dei momenti per voi stesse e che siete anzitutto donne.

Vedetevi con le vostre amiche. Andato in palestra, a fare lunghe passeggiate con il vostro bambino o anche da soli. Ascoltate musica rilassante, iniziate a meditare. Anche leggere un buon libro o semplicemente documentarsi su quello che vi sta accadendo è il primo passo per uscire da questa situazione.

Queste sono solo alcune delle idee che possiamo darvi per tentare di uscire da questo stato di instabilità che potrebbe protrarsi anche a lungo. Se sentite di affrontare un periodo di depressione post parto vi consigliamo di rivolgerti a un esperto.

 


Spread the love

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2022. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY