Tanti futuri papà durante il periodo di gestazione si sentono partecipi quasi in prima persona della gravidanza. Parlano con la pancia, la accarezzano e aiutano la donna con le faccende domestiche. Una volta nato il piccolo sviluppano subito l’istinto paterno accudendo il nascituro con le stesse attenzioni con cui lo farebbe una mamma. Ma tante sono anche le preoccupazioni e i dubbi che assalgono quelli che a noi sono sempre sembrati invincibili: i papà.

papà-tiene-in- braccio-figlio
I cambiamenti e le preoccupazioni che prova un papà con l’arrivo di un figlio

Esiste il post parto anche per i papà?

Con la nascita di un bambino il mondo dà il benvenuto ad una madre e alla nuova vita che la attende. Allo stesso tempo lascia ai margini la figura del padre che spesso si sente spettatore della propria vita proprio perché è la mamma a metterlo da parte. Tutte le attenzioni sono rivolte al bambino e alla madre e ma spesso non è corretto. La parola d’ordine dunque é: pazienza. Il neo-papà dovrà attendere qualche mese e aspettare che la nuova famiglia si abitui a questi ritmi.

papà-e-figlia
Che emozioni prova il neo-papà?

Comunque bisogna cercare di porgere il più possibile il suo aiuto alla neo-mamma. Alcuni papà sono spesso accusati dalle mamme di non aiutare abbastanza in casa, di non essere sufficientemente presenti per il bambino. Il più delle volte non è così; talvolta la stanchezza delle madre é tale da essere addirittura fuorviante nella reale visione del papà.

Dubbi e paure: l’importanza del dialogo

Viviamo in una società che da poco spazio ai papà e alla loro sensibilità. Come le neo-mamme anche loro hanno tanta ma tanta paura di non essere all’altezza di un compito così difficile. Spesso non è ben chiaro quale sia il loro ruolo contrariamente a quello delle mamme che é ben definito. Il periodo iniziale é delicato anche per i papà perché subiscono un’alternanza di sentimenti difficili da gestire.

papà-e-figlio
Fondamentale sarà creare un rapporto tra papà e figlio

La gelosia nei confronti del nascituro e di quel rapporto così esclusivo tra madre e figlio, il timore per non saper interpretare il linguaggio del figlio che invece alla mamma viene così naturale. Ma si manifesta anche la gioia e la commozione per il miracolo che hanno contribuito a creare. Tante volte le preoccupazioni e le ansie dei papà corrispondono a quelli delle neo-mamme, la chiave di risoluzione é sicuramente il dialogo. Bisogna dunque cercare di parlare e di tirare fuori tutte le emozioni e le perplessità per poterle risolvere insieme, ed uscirne come coppia ancora più uniti.

Tips utili per i neo-papà:

  • Ritagliatevi dei momenti solo vostri: sarebbe ideale se tutti i papà riuscissero a fare il bagnetto la sera al bambino, da solo così da vivere un momento di intimità.
  • Giocate con il bebé ma non solo: si, giocare con il vostro bambino va più che bene, ma cercate di diventare per lui anche una figura di riferimento e non solo un compagno di giochi.
  • Trascorrete quanto più tempo possibile con il vostro bambino: é infatti così che prenderete dimestichezza con tutto ciò che riguarda il bebè e vi sentirete presto più sicuri e fiduciosi in voi stessi.

La crescita del bambino equivale ad una crescita anche dei genitori, che impareranno insieme ad evolversi da coppia a famiglia.

 

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2019. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY