Ci siamo quasi, manca poco e abbiamo preparato tutto. Dopo giornate intere di shopping intenso abbiamo gli armadi che straboccano di vestitini, tutine e scarpette in miniatura. La carrozzina è pronta, lavata e montata e magari abbiamo già fatto qualche migliaia di prove per insegnare al papà ad aprirla e chiuderla, a metterla nel cofano e a legare l’ovetto con la cintura di sicurezza della macchina. Abbiamo letto libri e seguito corsi. Non ci resta che aspettare il fatidico giorno, tra paure e gioie. Manca solo una cosa da fare. Forse la più importante di tutte: preparare la borsa per l’ospedale!

Quando preparare la borsa per l’ospedale

Non dobbiamo essere né troppo frettolose né eccessivamente ritardatarie. La borsa per l’ospedale deve essere pronta per quando entreremo nell’ultimo mese di gravidanza. Anche se quest’ultimo mese ci sembrerà infinito non è così. Perciò non facciamoci trovare impreparate e assicuriamoci che tutto sia perfetto per quando ci alzeremo una mattina e scopriremo di essere finalmente entrate nel nono mese di gravidanza.

La borsa per l'ospedale
Quando preparare la borsa per l’ospedale

Dalla 35esima settimana in poi il bambino non sarà più considerato prematuro e il parto potrebbe avvenire da un momento all’altro. Anche se in realtà, a meno che non ci sia stato riferito diversamente dal nostro ginecologo, arriveremo tranquillamente alla 40esima settimana o giù di lì.

Ma questo non vuol dire che possiamo rimandare e procrastinare. L’ultimo mese è dedicato solo a noi, dobbiamo rilassarci e goderci queste ultime settimane di pancione. Il bambino è cresciuto e probabilmente è già in posizione. Ogni piccola azione quotidiana potrebbe risultare complicata. Per questo il nostro unico compito è stare serene.

Non dobbiamo pensare più a niente, è tutto pronto. Leggiamo un libro sul divano, facciamoci un bel bagno caldo, facciamoci coccolare il più possibile dal nostro partner e da tutti i familiari e iniziamo a contare quelle contrazioni che di tanto in tanto iniziano a farsi sentire.

Iniziamo ad organizzare la borsa per l’ospedale

Se come abbiamo detto la borsa deve essere pronta un mese prima della data presunta del parto, ciò vuol dire che dobbiamo iniziare a pensarci almeno due mesi prima. Perciò il primo passo da fare è andare all’ospedale dove abbiamo deciso di partorire e farci dare la lista della valigia!

Cosa mettere in valigia
Cosa mettere in valigia

Ogni ospedale ha le sue regole, anche se non si discostano poi molto l’una dall’altra. C’è chi vuole le tutine intere e chi i completini a due pezzi e chi lascia carta bianca. Per essere certe di non sbagliare nulla la lista dell’ospedale è fondamentale.

Con la lista in mano possiamo ora dedicarci all’ultimo scatto di shopping e acquistare tutto quello che manca per prepara la borsa per l’ospedale. Nella lista non ci saranno solo le cose per il bambino ma anche quelle per la mamma. E non saranno solo indumenti, ma anche pannolini, salviettine, assorbenti, ecc.

Perciò organizziamoci per queste ultime compere che riempiranno definitivamente gli ultimi spazi liberi negli armadi e tiriamo un sospiro di sollievo.

Adesso, manca ancora un’ultima cosa da fare prima di riporre tutto nella valigia, il bucato! Ecco un’altra grande emozione, l’ennesima di una lunga serie di prime volte emozionanti. Ecco la prima lavatrice con i vestitini del nostro amore più grande.

Finalmente ci siamo!

Eccoci qui, adesso è davvero tutto pronto per preparare la borsa per l’ospedale. Potremo optare per due borse separate, una per la mamma e una per il bambino, ma personalmente credo che una singola sia più comoda.

Borsa per l'ospedale
Assicuriamoci di aver preparato tutto

Iniziamo mettendo tutte le nostre cose, le vestaglie, le ciabatte, l’intimo post-parto, il necessario per la toilette. Pensiamo ora al bambino: pannolini, salviettine, lenzuolini e copertine. Infine, organizziamo i cambi giornalieri del nascituro.

Questi devono esseri divisi in bustine organizzate giorno per giorno, anche se il bambino starà in stanza con noi troveremo questo tipo di organizzazione decisamente più comoda. Quindi, iniziamo: cosa vogliamo far indossare al bambino nel suo primo giorno di vita? Insieme al cambio normale (body, calzini e tutina) molti scelgono di seguire una dolcissima tradizione, la camiciola portafortuna da indossare appena nato.

Cambi neonato
Organizziamo i cambi per il bambino

Dopodiché prepariamo altre due bustine, il secondo e il terzo cambio per i giorni che passeremo in ospedale. E, per finire, un’ultima bustina. Pensiamo bene a quest’ultima perché sarà il cambio con cui usciremo dall’ospedale e tutti vedranno che meraviglia abbiamo dato alla luce. Ovviamente, non dimentichiamoci che anche noi avremo bisogno di un cambio per uscire.

Ora che è tutto pronto manca solamente l’ultima cosa da ricordare, prima di lasciare casa per dirigerci in ospedale: la documentazione. Solitamente, ogni ospedale richiede tutte le analisi e le ecografie effettuate durante la gravidanza, la tessera sanitaria e un documento di riconoscimento. Alcuni ospedali richiedono alcune analisi anche per i papà o per chiunque assiste al parto. Infine, aggiungiamo tutto ciò che ci può servire per la permanenza in ospedale, sia prima che dopo il parto. Un libro, della musica, il cellullare e il caricabatteria e, magari, qualche snack per affrontare il travaglio. Adesso siamo davvero pronte!

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2021. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY