Spread the love

Ciò a cui non abbiamo pensato per niente durante il primo trimestre della gravidanza è stato il nostro guardaroba. E probabilmente nemmeno nei mesi immediatamente successivi. Superata la soglia del terzo mese si pensa a tutto tranne che a noi stesse. Il bambino sta bene e la parte più difficile della nostra gravidanza è finalmente finita.

Possiamo finalmente dare la bella notizia a tutti (se avevamo deciso di attendere la fine del primo trimestre), iniziare a modificare la casa in attesa che la famiglia si allarghi e iniziare a fare shopping per il futuro bebè, tanto più che tra non molto sapremo anche se è maschio o femmina. Anche noi ci sentiremo più in forma che mai: le nausee stanno sparendo, così assieme alla stanchezza che ci ha accompagnato nei primi mesi.

E, probabilmente, non abbiamo ancora iniziato a prendere peso, ma questo nel secondo trimestre cambierà. Ci alzeremo un giorno e scopriremo che non abbiamo niente da indossare all’interno dell’armadio. Il pancino inizia a diventare più grande, così come il seno e cadremo nel panico che precede lo shopping premaman.

Ma non dobbiamo assolutamente farci prendere dal panico. Quelli che una volta erano brutti e informi abiti premaman oggi possono divenire veri e propri capi di moda. Non dobbiamo rinunciare alla nostra femminilità, soprattutto non adesso che siamo nel pieno di essa e vorremmo sfoggiare al meglio il pancione.

Le regole da seguire per un perfetto guardaroba

Ovviamente ognuna ha il proprio personale stile e un outfit con cui si sente a proprio agio. Non dovremo cambiare noi stesse, al giorno d’oggi esistono capi premaman di ogni tipo, dal vestito elegante ai jeans, ai fuseaux.

Una delle cose che dovremo tenere a mente, tuttavia, è la velocità con la quale il nostro corpo sta cambiando e continuerà a cambiare nel corso dei nove mesi. Perciò non compriamo semplicemente abiti di una taglia più grande, che il prossimo mese potrebbero essere già troppo piccoli. Non dobbiamo, tuttavia, nemmeno comprare deformati ed enormi capi che ci fanno sembrare un sacchetto della spazzatura. Puntiamo su qualcosa che dolcemente ci accompagni nella crescita del pancione, abiti elastici o di cotone.

Guardaroba della futura mamma
Scegliere i materiali giusti

Molto importante è il materiale che sceglieremo. Evitiamo scomodi e poco traspiranti abiti sintetici. Scegliamo, invece, materiali morbidi e naturali, come cotone, lino, seta, lana, viscosa. Ovviamente dovremo tenere in considerazione le stagioni che attraverseremo tra il secondo e il terzo trimestre. Potremo passare dall’estate all’inverno o viceversa. L’ideale è non puntare su capi eccessivamente invernali per arricchire il nostro guardaroba, ma vestirsi a strati. Tanto più che potremmo ritrovarci ad avere caldo anche in pieno inverno, con il pancione che avanza e il corpo intero in subbuglio.

Snellire la figura e valorizzare il pancione

Valorizzare il pancione può renderci orgogliose e sfoggiarlo è, a un certo punto, quasi un obbligo. Eppure abbiamo paura di apparire sformate dai cambiamenti che il nostro corpo ha affrontato in questi mesi.

Per snellire la figura c’è sempre la regola più importante di tutte, ovvero il nero. Indubbiamente vestire con un abito nero è un modo per snellirci e nascondere qualche difetto, ma questa è una regola che vale sempre, non solo nel corso della gravidanza.

Guardaroba della futura mamma
Il colore perfetto

D’altro canto, però, se vogliamo valorizzare il pancione le tinte migliori su cui puntare sono quelle più chiare e color pastello.

In generale le tinte unite hanno sempre i loro punti forti in un modo o nell’altro. Per quanto riguarda le stampe, invece, dobbiamo fare attenzione: si a quelle piccole che valorizzano la figura. Da evitare nel nostro guardaroba, invece, sono le stampe grandi.

Gli abiti da indossare

Forse le regole da seguire sono troppe e alla fine, comunque, ci ritroviamo a non sapere che cosa comprare. Allora ecco alcuni esempi degli abiti che potremo indossare, ogni giorno o anche nelle grandi occasioni.

I pantaloni alla fine è il capo d’abbigliamento che più ci fa tremare in gravidanza. I jeans costringono il pancione in morse dolorose. Ma d’altra parte potremmo non voler andare sempre in giro in vestito. Una validissima alternativa sono i leggings: comodi, pratici e morbidi avvolgeranno dolcemente il pancione. Ma se proprio non possiamo rinunciare ai jeans non troveremo grandi difficoltà a trovarne di premaman. In questo caso la fascia superiore sarà comunque di un materiale diverso e più adatto.

Guardaroba della futura mamma
Leggings o jeans?

Le scarpe sono un altro grande cruccio. Ci sentiremo, sicuramente più libere e spensierate con un sandalo basso e aperto, soprattutto se i piedi iniziano già a gonfiarsi. Ma se abbiamo un evento in programma e non vogliamo rinunciare ai tacchi, questi non sono proibiti. Dobbiamo solamente avere l’accortezza di scendere di qualche centimetro dai nostri standard abituali e soprattutto di ascoltare il nostro corpo. Quando è ora di tornare con “i piedi per terra”, optiamo per un pratico e veloce cambio di scarpe. Nessuno ci biasimerà.

Infine, anche se nel nostro guardaroba non ci sono abiti e abitini di qualsiasi genere questo è il momento perfetto per sperimentare. Sia per un evento che per tutti i giorni. Da un abito a stile impero a uno aderente, da quelli in maglia per l’inverno ai mini abiti o agli abiti t-shirt per l’estate. Questo non è il momento per nascondersi dietro super maglie e orrendi pantaloni, ma è ora di sentirsi più femminili che mai.

Guardaroba della futura mamma
Viva gli abitini!

Spread the love

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2022. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY