Per Bonding Prenatale si intende quella relazione che si crea tra madre e figlio in gravidanza. Tramite un insieme di proprietà comunicative e relazionali che si instaurano tra i due in fase gestazionale. Secondo alcuni studi avviati già nei primi anni ’60 “il bambino in gravidanza è un essere sensibile ed intelligente”. Sin dal concepimento infatti il bambino possiede un suo bagaglio biologico con caratteristiche psicofisiche già ben definite. Tra queste troviamo i cinque sensi, primo fra tutti l’udito.

Bonding prenatale-gravidanza
Il bondind prenatale è un legame speciale!

L’udito

Bonding prenatale-Parto naturale
L’udito si sviluppa a cominciare dall’ottava settimana di gravidanza

Si sviluppa a cominciare dall’ottava settimana di gravidanza e risulta completo già al quinto mese di gravidanza. Nelle prime venti settimane si sviluppano le parti strutturali del apparato uditivo, nelle seguenti invece si perfeziona la parte neurosensoriale che permetterà al bambino di sentire e rispondere con movimenti ai rumori esterni. Il bambino comincerà quindi a relazionarsi con l’esterno attraverso la voce materna ma non solo. I suoi battiti del cuore con le sue accelerazioni, tutti quei suoni che riuscirà a percepire: voci, suoni, musica. Un famoso pediatra americano Harvey Cap sostenne il cosiddetto “rumore bianco”: quell’insieme di frequenze udibili e costanti che arrivano nell’utero al feto. Valido metodo per rilassare una volta nato il piccolo, ricreando questi suoni che riportano il neonato all’atmosfera intrauterina. Diventa così di fondamentale importanza l’atteggiamento che la futura madre assume nei confronti della gravidanza.

Bonding prenatale-mamma-figlio
Il bondind prenatale è quindi un legame speciale.

Secondo alcuni studi la fase del bonding prenatale, che comincia quindi sin dalle prime settimane di gestazione e termina all’incirca nel primo anno di vita, sia alla base della formazione della personalità del bambino. Sarà così un comportamento di rafforzamento per entrambi. La madre dovrà affrontare un’importante cambiamento psicofisico e sarà quindi essenziale per lei nel corso della gravidanza rapportarsi a pieno con la nuova vita che la aspetta.

Come rafforzare questo legame?

Basterà un semplice pensiero rivolto al proprio bambino:

  • un contatto fisico come una carezza alla pancia in crescita,
  • l’immedesimarsi fisicamente immaginando il piccolo,
  • leggendogli una storia,
  • facendogli ascoltare musica.
Bonding prenatale-legame
Come rafforzare questo legame?

Dall’altra parte il bambino, non solo verrà aiutato a formare e rafforzare la sua personalità, ma proprio attraverso questo rapporto emotivo e fisico caricherà la propria autostima e la sua futura tranquillità.

Il bondind prenatale è quindi un legame speciale, un rapporto di comunicazione importantissimo. Un ulteriore legame tra la figura della madre al proprio bambino. Rendendoli ancora di più uniti e indissolubili nel percorso più unico ed emozionante che ci sia: la GRAVIDANZA.

 

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2019. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY