Spread the love

Come molti sapranno, il 16 Ottobre 2019 si celebrerà la Giornata mondiale dell’alimentazione. Le iniziative promosse sono tantissime in tanti Paesi del mondo. Lo scopo è di diffondere maggiore consapevolezza riguardo la lotta alla fame e per promuovere la sicurezza alimentare. Questa occasione è quindi l’ideale per coinvolgere i bambini. Ecco un’attività che permetterà di veder loro crescere i frutti del proprio lavoro: l’orto sul balcone.

terriccio-orto sul balcone
Travaso terriccio

La preparazione dei vasi

In base alla quantità di piante che deciderete di coltivare procuratevi uno o più vasi. Acquistate in un garden center del terriccio. è importante che sia di buona qualità affinché conservi bene le piante, ne esistono anche di biologici. Inoltre servirà anche della sabbia che aiuterà il terriccio a drenare l’acqua, vi basterà aggiungerne il 10 per cento del totale. Posizionate il vostro vaso sul balcone o eventualmente sul davanzale, comunque nel punto con più luce. Immergete terriccio e sabbia nel vaso e fate mescolare il tutto ai bambini. Il vaso più comodo da utilizzare è sicuramente la classica balconiera, di almeno 25 cm di profondità. Sia per quanto riguarda lo spazio che avrete a disposizione per le piante. Ma anche perché è dotata di ganci e quindi potrete sfruttare nel miglior modo la luce.

Orto sul balcone: cosa piantare?

Il seme da scegliere: le carote

La cosa più importante da far comprendere ai bambini è la stagionalità delle cose che mangiamo. Essendo infatti Ottobre non ci sarà possibile piantare ad esempio zucchine o cetrioli. Negli appositi negozi troveremo solo ortaggi di stagione, o comunque semi che daranno i loro frutti a distanza di qualche mese. A tal proposito, potete andare alla ricerca dei semi di carote. Solitamente si trovano anche nei più comuni supermercati. Una volta preparato il vaso, vanno presi tre o quattro semini. Dopodiché vanno posizionati su delle buche che avrete preparato. Profonde un centimetro e distanti cinque cm.

orto biologico
Innaffiare solo quando il terreno è asciutto

Fasi lunari e cura della pianta

A vostra discrezione potrete anche effettuare la semina a seconda delle fasi della luna. I nostri nonni infatti ci insegnano che la semina delle carote dovrebbe avvenire con la luna crescente che sarà appunto il 30 Ottobre. Per la germinazione potrebbero servire anche venti giorni, soprattutto nel caso in cui i giorni seguenti alla semina dovessero essere particolarmente freddi. Per quanto riguarda invece la cura dei semi, ricordarsi di annaffiare solo quando il terreno sarà asciutto al tatto. Senza esagerare per non far ristagnare l’acqua. Quando inizieranno a spuntare le prime piantine lasciate solo quelle in prossimità dei buchi che avevate preparato e strappate le altre. A seconda della varietà scelta il raccolto avverrò dopo due o tre mesi.

Verdure autunnali e erbe aromatiche

Oltre alle carote potrete utilizzare lo stesso procedimento di semina con altri ortaggi tipici di questo periodo. Ad esempio gli spinaci, oppure trapiantare direttamente delle piantine di erbe aromatiche come la salvia. I bambini ameranno sicuramente tutto il procedimento, il divertimento è assicurato!


Spread the love

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2022. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY