Spread the love

La dermatite atopica è un problema della pelle molto comune, che si manifesta in adulti e bambini, sin dai primi mesi di vita. Scopriamo insieme cos’è, come riconoscerla e come trattarla.

Dermatite atopica: cos’è?

La dermatite atopica è una malattia cronica benigna della pelle. Si manifesta sin dai primi mesi di vita del bambino con un’alta frequenza. Ne soffre, infatti, fino al 20/30% della popolazione.

Dermatite atopica
Dermatite atopica

Crescendo molti neonati diventano asintomatici e la percentuale di popolazione adulta che ancora ne soffre è minore.

È più probabile che si manifesta in soggetti con malattie allergiche, asma, eczema o rinocongiuntivite allergica, o se la malattia è già presente in famiglia.

Perché si manifesta la malattia

Come dicevamo, potrebbe esserci una predisposizione genetica alla malattia. Ma questo non è l’unico fattore, le ragioni per le quali si manifesta la dermatite atopica possono essere diverse:

  • Predisposizione genetica o soggetto allergico, con asma, eczema o ricongiuntivite allergica.
  • Alterazioni della pelle, quali secchezza, suscettibilità al prurito.
  • Fattori ambientali, principalmente l’inquinamento. Nei paesi industrializzati, infatti, la malattia si manifesta più frequentemente.
  • Allergeni alimentari: spesso la dermatite atopica è associata ad allergie o intolleranze alimentari.

I sintomi principali

I sintomi della dermatite atopica sono diversi. I principali sono manifestazioni sulla pelle che possono essere di tipo essudante, eritematose o xerotiche.

Ma il vero sintomo principale è il prurito associato, appunto, a queste manifestazioni cutanee. Il prurito è sempre presente, in tutti i soggetti di tutte le età. Le zone interessante possono variare. Si parte dalle pieghe della pelle: le pieghe del collo, dei gomiti, delle ginocchia, della zona ascellare, ecc. Fino ad estendersi ad altre zone del corpo.

La dermatite atopica: le risposte alle domande più frequenti

Come succede per tutte le malattie, soprattutto quelle che interessano i bambini, queste vengono accompagnate di una serie di dubbi e domande, rispondiamo alle più frequenti.

Dermatite atopica
Dermatite atopica

La dermatite atopica non è una malattia psicosomatica, tuttavia, più grave è il prurito più la malattia influisce negativamente sulla vita del bambino, sul riposo notturno, sulle attività diurne e sulla serenità di tutta la famiglia.

Non è una malattia contagiosa né infettiva. Tuttavia, è cronica e si ripresenta costantemente. I sintomi regrediscono senza lasciare problemi permanenti o cicatrici sulla pelle.

La dermatite atopica nei neonati

Ciò che ci preoccupa maggiormente è quando la malattia si manifesta nei neonati. Così piccoli da non poter esprimere a parole né a gesti il loro disagio. Come riconosciamo la dermatite atopica nei neonati?

Dermatite atopica
Dermatite atopica

Nei neonati questa si manifesta con la crosta lattea sul cuoio capelluto. Dopodiché le prime zone interessate sono il viso e il collo, per poi spostarsi su mani, piedi, braccia e gambe.

La pelle del neonato si presenta secca, squamosa, rossa. Spesso appare più ruvida o con zone rosse di pelle in rilievo o, ancora, con piccole protuberanze simili a crosticine.

In questi casi la pelle del neonato (già delicata di suo) va trattata con ancor più cura. È opportuno evitare i bagni prolungati; fare il bagno con un detergente delicato specifico; lavare gli indumenti del bambino a parte e con detergenti baby delicati; vestirlo con indumenti freschi e leggeri.

Il momento del bagnetto è, inoltre, molto importante. È preferibile farlo la sera. Deve essere breve, di circa cinque minuti e utilizzando un detergente delicato.

Quando, poi, andremo ad asciugare il bambino, non dobbiamo strofinarlo ma, semplicemente, tamponarlo delicatamente. Applichiamo, infine, i prodotti che ci saranno stati consigliati dal pediatra. Questi possono essere delle semplici creme emollienti o in casi eccezionali creme corticosteroide, per curare gli sfoghi più gravi, sotto prescrizione del pediatra, dell’allergologo o del dermatologo.


Spread the love

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2022. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY