I nove mesi che precedono l’arrivo di un bambino sono pieni di sogni, aspettative, speranze e progetti, ma anche tante preoccupazioni, soprattutto se si tratta del primo figlio. Saremo in grado di essere genitori? È tutto così nuovo che anche la cosa più semplice sembra terrorizzarci. Tra tutti i preparativi quello più imponente e disarmante è la casa. Non era stata pensata a misura di bambino e ora cosa fare? Ecco alcune soluzioni per rendere la casa a prova di bambino.

Le prese elettriche di casa

Le prese elettriche sono uno dei più grandi problemi in una casa nel momento in cui arriva un bambino, soprattutto nel periodo in cui inizia a gattonare. Bisogna adoperarsi per evitare ogni rischio e tenerlo al sicuro, senza doversi preoccupare di correre ai ripari all’ultimo secondo.

Quando i bambini iniziano a gattonare in giro per casa, si ritrovano proprio alla stessa altezza delle prese elettriche e queste possono diventare una vera e propria attrattiva, che rende vani i tentativi di dissuaderlo.

Prese elettriche
Attenzione alle prese elettriche di casa

Ogni impianto elettrico dovrebbe essere dotato di un apposito sistema salvavita, ma, se così non fosse, se ci troviamo in una casa vecchia o se vogliamo stare ancor più tranquilli possiamo facilmente adottare qualche accorgimento in più.

Primo fra tutti vi sono i coperchietti copri fori, che mettono in sicurezza le prese elettriche. Ma attenzione, perché anche i coperchietti possono diventare una grande attrattiva per un piccolo essere umano alla scoperta del mondo. E questi, se lasciati in giro, potrebbero divenire un pericoloso oggetto a rischio soffocamento.

Un’altra soluzione possono essere le ciabatte multi-presa, comode, pratiche e con un notevole risparmio energetico. Queste, inoltre, dotate di coperchio e interruttore, diventano difficilmente raggiungibili dai bambini.

Blocca cassetti e ante

Un’altra grandissima attrattiva sono i cassetti e le ante. Non è insolito, infatti, ritrovarsi la casa piena di lacci e ganci blocca cassetti e ante. Certo, potrebbe divenire estenuante non essere più liberi di aprire un cassetto al volo. Se non vogliamo disseminare la casa di queste chiusure di sicurezza, assicuriamoci per lo meno di chiudere adeguatamente i cassetti e le ante pericolose. Quelli che contengono, ad esempio, medicinali, oggetti taglienti, come coltelli o forbici, detersivi e quant’altro.

Ante e cassetti
Muniamoci di blocca cassetti e ante

Mettiamo in sicurezza i mobili

Uno del terrore più grande di ogni genitore sono gli angoli dei mobili, dei tavoli, degli armadi, delle librerie, ecc. Soprattutto quando iniziano a camminare e si ritrovano esattamente all’altezza dell’angolo del tavolo e ogni volta che passano lì vicino tratteniamo il fiato.

La cosa migliore a questo punto è ricoprire gli angoli con dei proteggi angoli e dei piccoli paracolpi. Inoltre, arriverà il momento in cui i nostri bambini sperimenteranno la fase del piccolo alpinista, trovando estremamente divertente scalare i mobili aperti, con scaffali da utilizzare come pioli. Per evitare spiacevoli incidenti è il caso di fissare, preventivamente, i mobili alla parete.

Attenzione ai mobili
Attenzione ai mobili

I cancelletti per la casa

Soprattutto in caso la nostra casa si sviluppi su più piani dei cancelletti per impedire l’accesso al bambino sono fondamentali, in cima ed in fondo la scala. Ma i cancelletti sono molto utili anche per evitare l’accesso in una determinata area pericolosa della casa, come la lavanderia. O per poter aprire le porte in sicurezza senza avere la paura che il bambino esca da solo.

I cancelletti
I cancelletti per una casa a prova di bambino

Certo, non dobbiamo nemmeno esagerare con la paura di un possibile incidente. Viviamo questa fantastica esperienza con la massima serenità possibile, ma sempre con sguardo vigile e prudente.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy

Family Zone © 2019. Tutti i diritti sono riservati. Powered by ENKEY